Diari,ritratti inediti dei combattenti, propaganda e dipinti dei pittori soldato: inaugura la mostra “La Prima guerra mondiale e l’Umbria”

Martedì 24 febbraio 2015 inaugurazione del  percorso espositivo allestito a Palazzo Baldeschi, a Perugia, con un evento presso la Sala dei Notari. Diretta streaming dalle 17.30

PERUGIA – Colpiscono i ritratti immortalati nelle vecchie fotografie. Sono i volti di tanti combattenti umbri –  molti dei quali non hanno fatto più ritorno a casa – che per la prima volta escono dal Museo del Vittoriano di Roma per trovare spazio a Palazzo Baldeschi, a Perugia. E colpiscono anche i racconti di Enzo Valentini, giovane volontario figlio del sindaco di Perugia che durante la sua breve esperienza bellica scrisse quotidianamente alla madre raccontando la sua vita quotidiana sul fronte. Gli scritti vennero raccolti nel 1930 in quello che è a tutti gli effetti diventato un vero e proprio diario personale: Enzo Valentini volontario di guerra. Lettere e disegni. Il volume è in mostra, così come l’altrettanto suggestivo piano di coda di un aereo austriaco abbattuto da Francesco Baracca, asso dell’aviazione italiana. I visitatori, poi, potranno  vivere in prima persona la dura esperienza della trincea, riprodotta attraverso installazioni video con proiezioni di filmati.

Questo ed altro materiale inedito che ha segnato la storia della Grande Guerra  sarà al centro della mostra che aprirà a Perugia  il prossimo 25 febbraio  fino al 2 giugno 2015 dal titolo “La Prima guerra mondiale e l’Umbria”. Il percorso, allestito a Palazzo Baldeschi, in corso Vannucci, è stato ideato in occasione per ricordare il Centenario del conflitto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dalla Fondazione Cariperugia Arte. Accanto ad un nucleo centrale proveniente dalla mostra che si è tenuta al Complesso del Vittoriano a giugno 2014, troviamo materiale riguardante la nostra regione sottoposto ad un minuzioso processo di schedatura da parte degli esperti e uscito dagli archivi romani per la prima volta.

Martedì 24 febbraio l’inaugurazione ufficiale con un evento organizzato presso la Sala dei Notari a cui prenderanno parte le istituzioni e i rappresentanti di tutte forze economiche e sociali dell’Umbria. Interverranno il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Carlo Colaiacovo, il presidente della Fondazione Cariperugia Arte, Giuseppe Depretis e Franco Marini, Presidente del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale.

Le due Fondazioni hanno deciso di rendere quanto più fruibile l’evento ai cittadini attivando la diretta streaming sul canale web www.fondazionecariperugiaarte.it  a partire dalle 17.30 ed in tv sul canale 210 Umbria Tv Gold.  Replica in differita alle 21.50, sempre sul canale 210.  Tutti gli ospiti saranno poi accompagnati a Palazzo Baldeschi, dove visiteranno gli spazi espositivi.

Dal 25 febbraio la mostra è aperta nei giorni martedì, giovedì, sabato e domenica per l’intera giornata (10-13 e 15-20) e il mercoledì e venerdì dalle 15 alle 20. Lunedì chiuso. Il costo del biglietto è di 3 euro, con ingresso gratuito per gli studenti.

La mostra assume, infatti, anche una importante valenza didattica grazie alla collaborazione attivata dalle due Fondazioni con l’Ufficio scolastico regionale funzionale a diffondere l’iniziativa nelle scuole e, quindi, ad avvicinare i giovani ad un pezzo di storia che ha segnato profondamente e purtroppo tragicamente  l’Italia e la stessa Umbria.

Da qui è nata anche l’idea di spingere i giovani umbri a ricercare materiali dei propri avi relativi al periodo della Grande Guerra e di procedere con una raccolta e catalogazione  degli stessi da rendere fruibile attraverso il web con l’obiettivo di recuperare e condividere in una sorta di comunità esperienze che altrimenti finirebbero nel dimenticatoio.

 

Lara Partenzi

Ufficio stampa

Fondazione Cariperugia Arte

Corso Vannucci, 47 – 06121 Perugia

Tel.+ 39 075 5724563

Fax + 39 075 5737693

Mail: partenzi@fondazionecariperugiaarte.it

 

Mostre ed Eventi