Dalle #Incursioni a Raffaello: l’arte vale doppio se accompagnata alla musica di Umbria Jazz

Orari di apertura straordinari e agevolazioni per l’ingresso al museo. Anche quest’anno Umbria Jazz e la Fondazione CariPerugia Arte hanno rinnovato l’accordo che prevede ingressi agevolati per chi visita le mostre allestite a Palazzo Baldeschi al Corso. Durante i giorni del Festival che si tiene a Perugia dal 9 al 18 luglio, coloro che conserveranno e presenteranno a Palazzo Baldeschi il biglietto di uno dei concerti in programma per UJ 2021 avranno diritto alla formula del 2×1, che prevede l’ingresso per due persone pagando un solo biglietto.

Al costo di 7 euro due persone avranno così l’opportunità di visitare i diversi percorsi espositivi temporanei e permanenti allestiti all’interno del museo. Proprio in questi giorni è stata inaugurata #Incursioni, mostra che presenta una selezione di 20 opere provenienti dalla Galleria Nazionale dell’Umbria che si affiancano come delle vere e proprie installazioni contemporanee a quelle delle raccolte d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. La rassegna, curata da Carla Scagliosi, è un’occasione per poter fruire in parte del patrimonio della GNU durante la sua chiusura per i lavori di riallestimento. Una mostra a “Km 0” ed economicamente sostenibile, che in un momento molto difficile, in particolare per il mondo della cultura, intende dare un segnale positivo di vitalità e dinamismo, distinguendosi anche per i forti contenuti scientifici. Si instaurano nuove interpretazioni di senso, visioni o approfondimenti sulle opere di grandi maestri dell’arte sei e settecentesca come Pietro da Cortona, Valentin de Boulogne, Giovanni Antonio Scaramuccia, Pier Francesco Mola e Gian Domenico Cerrini che si metteranno di volta in volta in dialogo o a confronto.

Al piano nobile del Palazzo è ancora visitabile “Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia”. La Fondazione CariPerugia Arte e l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” hanno infatti deciso di prorogare al 3 ottobre 2021 la mostra inaugurata nel 2020 per consentire di apprezzare al meglio la sezione espositiva curata dall’Accademia e i magnifici effetti scenici che caratterizzano la parte multimediale coordinata dalla Fondazione CariPerugia Arte.

Al secondo piano un’altra tappa importante nell’ambito del percorso alla scoperta del patrimonio artistico di Palazzo Baldeschi: il lascito di circa 800 opere tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, miniature, cere, vetri, porcellane e arredi compresi tra il XVI e il XX secolo che il collezionista fiorentino Alessandro Marabottini ha donato alla Fondazione affinché fossero esposte permanentemente al pubblico.

Per gli appassionati della ceramica, infine, alcune sale del Palazzo ospitano la Raccolta di ceramiche Rinascimentali della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, per qualità e rarità dei pezzi che la compongono una delle più importanti collezioni di ceramica al mondo.

Per l’intera durata del Festival, inoltre, sono state previste aperture straordinarie fino alle 23.00 nei giorni 9,10, 11 e 16,17, 18 luglio. Palazzo Baldeschi sarà dunque visitabile dal martedì al giovedì dalle 15.30 alle 19.30, il venerdì dalle 15.30 alle 23.00, il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 23.00.

È con profonda soddisfazione che, dopo l’anomalia del 2020 dovuta all’emergenza sanitaria, quest’anno torniamo a collaborare con Umbria Jazz, come già fatto in passato, per offrire agevolazioni al pubblico e ai nostri visitatori. Si tratta di un sodalizio importante, che consente di ascoltare musica di altissimo livello artistico e di ammirare tesori d’arte visiva e che si inserisce pienamente nell’azione della nostra Fondazione e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia: promuovere lo sviluppo di collaborazioni e di reti attraverso la multidisciplinarietà dell’arte che sappiano valorizzare le occasioni culturali nelle loro accezioni più ampie, come veicoli di crescita individuale e di comunità, di coesione sociale e di sviluppo del territorio.

Luca Galletti

Presidente, Fondazione CariPerugia Arte

Siamo lieti che anche per quest’anno prosegua la collaborazione tra due importanti realtà culturali come la Fondazione CariPerugia Arte  e Umbria Jazz. Questo deve essere un anno di ripartenza e la cultura si dimostra un veicolo importante e imprescindibile per riportare tutto e tutti alla normalità, che è fatta di eventi, mostre, concerti, incontri, socialità. Ringraziamo la Fondazione che dà al pubblico di UJ la possibilità di godere degli spazi di uno dei palazzi di Perugia più ricchi di storia.

Gian Luca Laurenzi

Presidente, Fondazione Umbria Jazz

Mostre ed Eventi