I Tesori da ammirare, l’elogio di Sgarbi