Settanta anni della Repubblica Italiana, a Perugia un percorso espositivo documenta la svolta epocale e le trasformazioni socio-politiche del nostro Paese

Quattro le sedi interessate dal progetto realizzato da Comune di Perugia, Archivio di Stato di Perugia, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e Fondazione Cariperugia Arte. Mercoledì 25 maggio, alle 17.30, l’inaugurazione con un evento alla Sala dei Notari

PERUGIA – Quattro sedi espositive per una mostra allestita nel centro storico di Perugia che vuole offrire uno spaccato della svolta epocale che ha portato alla nascita della Repubblica Italiana, nonché delle evoluzioni del linguaggio e del confronto politico che l’arrivo della democrazia nel nostro Paese ha portato con sé.

Sono trascorsi 70 anni. Era il 2 giugno 1946 quando con un referendum a suffragio universale i cittadini italiani furono chiamati a scegliere tra Repubblica e Monarchia. Un anniversario cruciale che, oltre a determinare uno stravolgimento dell’assetto dello Stato italiano, segna una sofferta conquista: la prima volta al voto delle donne.

Le cifre e i passaggi salienti di questo processo e delle tappe socio-politiche successive sono documentate nel percorso espositivo “1946-2016. Settanta anni di vita politica della Repubblica Italiana” nato dalla collaborazione tra l’Archivio di Stato di Perugia, il Comune di Perugia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e la Fondazione Cariperugia Arte che verrà inaugurato mercoledì 25 maggio, alle 17.30, presso la Sala dei Notari di Palazzo dei Priori.

 All’inaugurazione interverranno: Andrea Romizi, Sindaco di Perugia; Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria; Giampiero Bianconi e Carlo Colaiacovo, rispettivamente Presidente e Past President della Fondazione Cassa Risparmio Perugia; Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario MIBACT e Angelino Alfano, Ministro dell’Interno.

Per i giornalisti e gli operatori della stampa è prevista una presentazione in anteprima che si svolgerà nella mattinata del 25 maggio stesso. L’appuntamento è alle 11.30 presso la Biblioteca Augusta, per poi proseguire con una visita a Palazzo dei Priori, Palazzo Graziani e Palazzo Baldeschi. Queste le quattro sedi interessate dal progetto che documenta attraverso manifesti delle campagne elettorali, filmati di propaganda elettorale e dibattiti tra candidati, articoli tratti dalla stampa locale e nazionale, le tappe politiche fondamentali che hanno caratterizzato questi 70 anni vissuti tra speranze e delusioni.

cart

 

Mostre ed Eventi